Artista Opere Quadri Biografia Vita Pino Deodato

Pino Deodato

Home Page DepArt Artists Exhibitions Fairs Publications News Gallery Contact
Foto Pino Deodato

Go Back    TORNA INDIETRO

 

Biografia di Pino Deodato

Works    OPERE

Biography    BIOGRAFIA

Exhibitions    MOSTRE

BIOGRAFIA

Pino Deodato nasce a Nao (Vibo Valentia) il 18 dicembre 1950. Si iscrive alla scuola d’arte inferiore e, giovanissimo, fin dall’età di 11 anni, inizia a creare i primi dipinti e a lavorare la terracotta. Conseguito il diploma di maturità artistica, nel 1969 si trasferisce a Milano per frequentare l’Accademia di Belle Arti di Brera. Nel capoluogo lombardo entra in contatto con i maggiori esponenti d’arte milanese, e durante gli studi sarà l’assistente dell’artista Giangiacomo Spadari per ben 5 anni.

In questi anni si avvicina all’ambiente artistico francese e ad artisti come Edoardo Arrojo spagnolo ma trasferitosi a Parigi. Gli anni ’70 infatti sono fondamentali dal punto di vista politico e dell’impegno sociale, le opere riflettono questo periodo storico con una pittura critica, dove Deodato esprime la volontà di cambiamento realizzando dei murales. Espone al “Salon de la Jeune Peinture” presso il Musèe D’Art Moderne di Parigi e al Musèe du Luxemburg, oltre che alla galleria Alvarez di Lisbona e di Oporto.

All’inizio degli anni ’80 inizia ad eseguire dei lavori legati al movimento della transavanguardia, con un ritorno alla pittura e un reinserimento delle sue opere nel sistema dell’arte, tra i primi soggetti realizzati ci sono: miti, eroi, personaggi storici e de “Le mille e una notte”. In questi anni espone in varie città italiane: da Milano presso le Gallerie: Il Milione, Cardi e Gastaldelli; a Lucca presso la Galleria di Claudio Poleschi e la Galleria Narciso di Torino.

Vive e lavora a Milano.

 

BIOGRAPHY

Pino Deodato was born in Nao, Vibo Valentia, in 1950. He currently lives and works in Milan, where he arrived in 1969. Here he attended the Brera Academy and came into contact with some exponents of Milanese art, becoming the assistant to Giangiacomo Spadari. Subsequently he came to know the French artistic environment: this was the 70s, a time when culture went hand in hand with political and social events. Deodato developed his artistic creations around these actions, which he then exhibited in Italy and abroad.

In the early 80s he mainly worked with the Galleria Gastaldelli, later exhibiting in many Italian public and private spaces: II Milione, Cardi, Klerks, Progettoarte ELM (Milan), Cristofori (Bologna), Narciso (Turin), Claudio Poleschi (Lucca), Art Events (Benevento), Susanna Orlando (Pietrasanta e Forte dei Marmi), Ambrosino (Miami), Foro Italica (Rome), Museo Paolo Pini, Fondazione Pomodoro (Milan), Contemporary Art Platform (Kuwait City).

From the 90s Deodato's artistic expression has been characterized by magic realism that, find ispiration in the channels of his memory, gives rise to authentic metaphors of life. This path has continued into the new millennium: Deodato, humanist and alchemist of the image, always moving between sculpture and painting, continues to narrate the history of mankind with a stern and kind, sharp and poetic look, open to marvelous and fantastic.

Pino Deodato lives and works in Milan.